Torre in Guida

Da anni ci impegniamo a far conoscere al turista le tradizioni, la cultura e gli angoli più nascosti e suggestivi della nostra terra

Organizziamo
Visite guidate con guide turistiche abilitate

Turismo scolastico  - Speciale gruppi - Turismo religioso

Responsabile servizio guide  Dott.ssa Santina Vapore Info: guideturistichetorre@libero.it

DALLA STORIA ...... ALLA STORIA DELL’ARTE

 

PERCORSO RELIGIOSO: visite guidate nelle chiese del Centro Storico

PERCORSO ARCHEOLOGIA: visite guidate CREPACORE - FRANTOI IPOGEI

                                                                                          

GUIDE TURISTICHE

Dott.ssa Santina Vapore

Dott.ssa Margherita Destradis

Dott.ssa Mimma Calasso

Dott.ssa Francesca Leuzzi

Dott.ssa Mina Salinaro

Dott.ssa Serena Vapore

 

 

INFORMATORI TURISTICI 

Annalisa Caramia

Carmen Sollazzo

Cosimo Morfeo

Dott.ssa Valentina Scarciglia

Dott.ssa Errica Morfeo

 

 

“Norme per la disciplina delle attività professionali turistiche"

LEGGE REGIONALE 25 maggio 2012, n. 13

 

Art. 2

E' guida turistica chi, per attività professionale, accompagna persone singole o gruppi di persone in visita a luoghi di culto, musei, gallerie, pinacoteche, mostre, monumenti, scavi e siti archeologici, ville storiche, masserie fortificate, complessi architettonici e urbanistici, o comunque luoghi di rilevanza e attrattività turistica, al fine di illustrare gli aspetti storici, artistici, demo-etno-antropologici, produttivi del territorio e delle opere e manufatti ivi realizzati o conservati. La guida turistica, nello svolgimento della propria attività professionale di valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale, tutela la corretta e aggiornata diffusione della conoscenza del patrimonio e si impegna alla sensibilizzazione e all’educazione dei visitatori al rispetto dei beni e dei luoghi visitati.

 

Art. 9

Sanzioni amministrative,  vigilanza e controllo

1. Per le violazioni delle disposizioni di cui alla presente legge si applicano le seguenti sanzioni amministrative:

a) mille euro per l’esercizio dell’attività di guida turistica e di accompagnatore turistico senza possesso della relativa abilitazione.

2. Fatte salve le competenze dell’autorità di pubblica sicurezza, i Comuni esercitano le funzioni di vigilanza e controllo sull’esercizio delle attività professionali turistiche di cui alla presente legge e applicano le sanzioni amministrative previste nel comma 1. in osservanza delle disposizioni della legge 24 novembre 1981, n. 689 (Legge di depenalizzazione).

3. I proventi delle sanzioni amministrative sono introitati dai Comuni a titolo di copertura delle spese di gestione delle funzioni di vigilanza e controllo.